Adine Gavazzi

Adine Gavazzi

Architettura del paesaggio - regioni Ande e Amazzonia

Architetto del Politecnico di Milano, specializzata in antropologia americana all’Università Complutense di Madrid, studia l’architettura cerimoniale andina, gli spazi sacri, in centri cerimoniali e le capitali teocratiche. Lavora per il Centro Italiano Studi e Ricerche Archeologiche Precolombiane in Perù a Cahuachi, Nasca, dal 1996, a Tiahuanaco in Bolivia, per il Museo Tumbas Reales di Sipan a Ventarròn, Chiclayo e per la Dirección Regional del Ministerio de Cultura a Machu Picchu, dove ha sequenziato fasi costruttive, definito una metodologia di campo e strutturato una base teorica disciplinare, restituendo i modelli 3D dei siti. Ricerca anche la tipologia architettonica delle malocas amazzoniche e l’occupazione territoriale delle società cosmocentriche di costa, sierra e selva in epoca preispanica. Ha pubblicato monografie e saggi sull’architettura andina, sui modelli architettonici preispanici, su Cahuachi, Ventarròn, Machu Picchu e sulle montagne sacre andine. E’ membro dell’associazione Mimondo.

PROGETTO

MAYANTUYACU – Lavoro sul campo con un'etnia Ashanika per il rilievo di architetture cerimoniali e malocas, case comuni. Il rilievo etnografico con la comunità di Mayantuyacu e fotografico dell'architettura del paesaggio consente di identificare le persistenze degli spazi sacri e la loro periodica rievocazione negli eventi cerimoniali, che costituiscono l'evento centrale della trasmissione di una cosmovisione e di una relazione stabile e armonica con il paesaggio naturale. Questa ricerca forma parte di un progetto piú articolato in collaborazione con la dssa Tania Re in cui l'analisi dell'acqua, delle piante medicinali e dello specifico contesto geografico genera e induce processi di cura e guarigione.

MACHU PICCHU – Rilievo Architettonico a partire da una metodologia tecnologica e morfologica di un settore della Llaqta Inka di Macchu Picchu, in collaborazione con la Sezione Catastro del Parque Arqueológico Nacional de Machu Picchu con la direzione del dr Fernando Astete Victoria. L'analisi tecno-morfologica ha consentito di evidenziare criteri e modalitá del processo costruttivo a partire dalla classificazione della pietra, della diverse tecniche costruttive, della morfologia, dello stato, e del trattamento delle supervici e angolature murarie. La ricostruzione digitale, realizzata attraverso la codificazione di una nube di punti topografici, ha consentito di identificare gli eventi di concezione, costrizione, modificazione e restauro di varie architetture. Una parte della ricerca ha lo scopo di ricostruire la nozione di spazio di guarigione materializzato attraverso l'architettura cerimoniale. Questo lavoro include anche uno studio botanico ed etnomedico in collaborazione con la dra Gladys Huallparimachi, volto a identificare le specie native usate nella farmacopea tradizionale.

Curriculum Vitae