Anna Siri

Università di Genova - Museo Etnomedicina

Co-fondatore della Cattedra UNESCO in Antropologia della Salute. Biosfera e sistemi di cura e responsabile scientifico dei progetti del Museo di Etnomedicina A. Scarpa dell’Università degli Studi di Genova. Lavora sui temi della promozione della salute, della cura centrata sulla persona e dell’applicazione dell’antropologia nel contesto dell’assistenza sociosanitaria. I suoi interessi principali sono le interconnessioni tra migrazione, salute, vulnerabilità sociale e disuguaglianze nell’accesso ai servizi sanitari. Collabora stabilmente con centri di ricerca internazionali nella valorizzazione e promozione del patrimonio culturale materiale e immateriale legato alle pratiche tradizionali di cura dei popoli e ha avuto alcuni importanti riconoscimenti dal MIBACT e dall’Accademia Ligure delle Scienze e delle Lettere. Opera in cooperazione internazionale allo sviluppo in Centro e Sud America (Santo Domingo, Perù, Paraguay), Africa (Marocco, Benin), Indonesia, promuovendo l’approccio antropologico in contesti di intervento umanitario. È professore a contratto dell’Università di Genova da oltre 15 anni e insegna presso la Scuola di Scienze Mediche e Farmaceutiche. Collabora alle attività di disseminazione e divulgazione delle ricerche attraverso metodologie innovative per la condivisione aperta della scienza, organizza conferenze ed esposizioni museali a livello nazionale e internazionale intorno alla collezione etnomedica A. Scarpa e alle attività promosse dalla Cattedra UNESCO. Ha maturato consolidata esperienza in progettazione europea, scrive e coordina da anni numerosi progetti di ricerca finanziati nell’ambito di prestigiosi programmi MSCA e H2020, nonché progetti di didattica e divulgazione scientifica finanziati dal MIBACT, da Fondazioni e dall’EACEA nell’ambito del programma Erasmus Plus KA 2 Strategic Partnership. È scientificamente attiva con oltre 85 pubblicazioni tra cui 8 libri, 20 capitoli di libro, 36 articoli pubblicati su riviste scientifiche di classe A e/o di rilevanza internazionale (di cui 25 su Scopus), 21 articoli peer-reviewed pubblicati su atti di convegno. Negli ultimi 10 anni ha organizzato 6 conferenze internazionali e 3 esposizioni temporanee ed è stata invitata a più di 30 conferenze internazionali, workshop e simposi.

PROGETTO

Nell'ambito delle attività promosse dalla Cattedra UNESCO si occupa in particolare della promozione e della valorizzazione del Museo di Etnomedicina A. Scarpa, innanzitutto attraverso realizzazione di un sistema educativo permanente in grado di porre in relazione dinamica università, scuola e istituzioni presenti nel territorio al fine di avviare e consolidare il processo di educazione alla salute e alla cura, contribuendo così alla formazione di una cittadinanza consapevole e attiva. Collabora all'attivazione di una rete internazionale di Musei Etnomedici, Etnografici e di Science Naturali al fine di rafforzare il sistema di trasferimento delle conoscenze e fornire un luogo di incontro tra i saperi di culture "diverse". E' impegnata, inoltre, nella realizzazione del progetto di ricostruzione virtuale delle collezioni per la loro fruizione su una piattaforma real-time on-line.

Curriculum Vitae